Uno su quattro spagnoli afferma di studiare l'inglese per più di dieci anni

EFE

  • Di questi, sette su dieci trascorrono due o più ore alla settimana di studio.
  • La Spagna è il paese europeo che afferma di dedicare più ore settimanali all'inglese.

Uno su quattro spagnoli ha sostenuto di studiare l'inglese per più di dieci anni e sette su dieci trascorrono due o più ore a settimana per questo scopo. Sembra che abbiamo dimostrato interesse e disponibilità a imparare l'inglese, eppure più di un terzo degli intervistati ha dichiarato di aver perso opportunità di lavoro perché mancava il livello necessario.
Uno studio condotto dalla ABA scuola di inglese Inglés rivela che gli sforzi per padroneggiare la lingua spagnola non sono sufficienti a garantire opportunità di lavoro aperte a loro. Secondo i risultati, il 26% degli spagnoli ha studiato l'inglese per più di dieci anni, in cui, insieme all'Italia, guida la classifica dei paesi analizzati. Un altro 15% degli intervistati richiede tra i 4 ei 9 anni; 33% tra 1 e 3 anni e un altro 26%, meno di un anno.
L'indagine è stata condotta tra circa 6.000 persone provenienti da diversi paesi, di cui 1.200 in Spagna. Il nostro paese è a sua volta il paese europeo che afferma di dedicare più ore settimanali all'inglese . In particolare, il 67% degli intervistati afferma di trascorrere due ore o più di ogni settimana, solo in Brasile (68%) e oltre Francia (64%), Messico (60%) e Italia (50%). Nonostante questo coinvolgimento e dedizione, fino al 36% degli spagnoli afferma di aver perso opportunità di lavoro perché mancano del livello sufficiente di inglese, sottolinea la scuola.
Le nuove tecnologie ei dispositivi mobili hanno contribuito a estendere l'insegnamento delle lingue. Quattro dei 10 intervistati (42%) preferiscono una tavoletta o un mobile come mezzo preferito per praticare l'inglese, un'altra percentuale simile (40%) impara dal computer e il 18% combina entrambi i canali. Rispetto ai dati dell'anno scorso, la preferenza spagnola per lo studio dell'inglese tramite smartphone sarebbe aumentata fino a 32 punti (il 10% nel 2016), il che dimostra, a giudizio della scuola di lingua, che le applicazioni già sono stati consolidati come strumenti indispensabili per gli utenti.