I Migliori Materassi Memory

miglior materasso memory foam

Il miglior materasso memory foam è studiato per garantire il massimo benessere. Con la sua particolare struttura, sostiene il corpo in modo naturale e riduce l’eccessiva pressione di spinta su colonna vertebrale, articolazioni e cervicale. E il relax è totale sui materassi memory.

La parte che ne beneficia maggiormente è la schiena, che si distende con naturalezza senza incontrare vuoti o punti di compressione. Il miglior materasso ortopedico, inoltre, favorisce la corretta circolazione del sangue.

Come risultato, si può arrivare gradualmente all’eliminazione di dolori lombari e cervicali, insieme a tutti quei piccoli e grandi fastidi che non di rado sono legati all’assunzione di posture scorrette durante il sonno.

Analogamente ai migliori materassi in lattice, sono anche anallergici, antiacaro e antifungini. Chi soffre di patologie legate alla polvere e a tutti questi microscopici “nemici” della salute, può così ritrovare un riposo senza preoccupazioni.

La scelta del materasso è del tutto personale. Tuttavia, per fare l’acquisto corretto non bisogna basarsi sull’aspetto estetico ma sul livello di comfort che il prodotto è in grado di assicurare.

Sia l’imbottitura che il rivestimento, soprattutto se sfoderabile, fanno guadagnare punti nella scelta. La componente più importante risulta però essere la resistenza e la capacità di sostenere in modo adeguato il corpo per tutta la durata del riposo.

Che cos’è un materasso memory foam?

migliori materasso memory foam

Nella loro forma più semplice e diffusa, i materassi memory foam sono realizzati con una schiuma viscoelastica prodotta in poliuretano e si compongono di tre strati.

Il primo e più esterno, detto “strato comfort”, è fatto di materiali speciali in grado di rispondere al calore corporeo, modellandosi morbidamente a ciascun fisico. In questo modo, la pressione verso il basso impressa dal corpo non viene compensata immediatamente e non si crea uno stress sulle articolazioni per la spinta contrapposta.

Il secondo è solitamente indicato come “strato di supporto”. È progettato per essere più rigido, in modo tale che la forma del materasso non si deformi. Offre inoltre un sostegno allo strato di comfort più morbido e sottile.

Infine c’è lo strato di base, che è la piattaforma inferiore del disegno del materasso: è progettata per supportare le prime due ed è solitamente la più spessa e la più rigida.

Ciascuno di questi strati può avere al suo interno altri sub-strati a seconda del produttore, del design e del livello di innovazione.

Perché scegliere un materasso memory foam?

prezzo materasso memory foam

Il memory foam è un materiale sensibile al calore: si modella al corpo quando, sdraiandosi, si esercita una determinata pressione. È la pressione assorbente che lo rende comodo e fornisce un adeguato supporto, a beneficio della salute.

Vi è poi un’altra qualità, che si nota soprattutto nei modelli di tipo matrimoniale: l’area di assorbimento è limitata al singolo corpo sdraiato. Non c’è quindi nessun trasferimento di movimento da un lato all’altro del materasso e, di conseguenza, si hanno meno probabilità di essere svegliati dal partner che si gira continuamente nel sonno.

La capacità di assecondare le forme corporee pone i memory foam in cima alla classifica dei materassi particolarmente adatti per chi soffre di dolori lombari o alla schiena.

Questa loro peculiarità, però, obbliga a qualche accortezza in più anche nella scelta del letto. In particolare, la rete non deve in alcun modo contribuire a modificare la forma del materasso una volta a contatto con il corpo.

Acquistando un modello con uno spessore di almeno 20 cm e con uno strato superiore di almeno 6 cm, si ha la certezza che il materasso sia comodo e, soprattutto, che non subisca l’influenza della rete.