Gli spagnoli lavoreranno “liberi” da questo mercoledì fino al 2018, secondo il calcolo del divario retributivo